marzo 8, 2018 0 Comments Lifestyle

Violenza e rinascita nelle Donne di Malena Mazza

Dall’8 al 12 marzo Malena Mazza torna al Mia (fiera Internazionale della fotografia) con una collezione straordinaria di foto sulle donne. Ne ho vista una in anteprima, qualche giorno fa, e sono rimasta così incantata da chiederne altre all’ufficio stampa per poterle condividere con voi.

La donna è un soggetto da sempre caro all’artista e più volte rappresentato in passato, ma in quest’occasione la chiave è nuova e inusuale. La donna viene mostrata come vittima di violenza  maschile, fisica e psicologica, ma ne esce vincente perché sempre più forte, intrinsecamente inalienabile.

La violenza è un tema nuovo per Malena: l’artista stessa dichiara di averlo “nascosto” dietro la speranza di esorcizzarlo. Purtroppo violenza e femminicidio esistono e con questa mostra decide di dargli voce, a modo suo. In un modo straordinario.

La donna intatta di Malena

La donna aggredita e abusata di Malena Mazza rimane una donna fiera, integra, che certo porta i segni dell’abuso, ma solo sulla superficie. Una donna non è mai umiliabile secondo l’artista.

Le donne di Malena sono inalterate, sia quando sono vittime sia quando non lo sono, inattaccabile nella loro natura più profonda. Intatte nella fierezza, nella grazia, nell’individualità, nella bellezza, nella purezza dell’ animo, nel sentimento, nella gioia di vivere, quasi di altri mondi.

Dove e quando

Malena Mazza espone al padiglione 29/A dal 8 al 12 Marzo 2018, con foto di formati variabili, 80×120 e 60×80 cm2