gennaio 15, 2018 0 Comments Scelti per voi

Fab 5 Make up

Dopo avervi svelato i miei prodotti di bellezza preferiti per iniziare l’anno, mi sento di rivelare un altro segreto: i miei fab 5 in fatto di make up. Ma non cose strane, tipo il gel per scolpire le sopracciglia o la matita trasparente per disegnare il contorno delle labbra, proprio quei prodotti necessari per truccarsi tutti i giorni, i very must have.

LA BASE – Dior, Diorskin Forever Perfect Mousse

Dior, Diorskin Forever Perfect Mousse

Anche se non avete grossi problemi di rughe o imperfezioni da nascondere, indossare il fondotinta è, secondo me, molto importante. Prima di tutto, adesso che fa freddo, protegge la pelle e lo fa anche dall’inquinamento, secondariamente aiuta anche le pelli migliori a essere più uniformi e luminose.

Perciò, senza ulteriori indugi, vi confermo che il mio fondotinta preferito è Diorskin Forever Perfect Mousse di Dior. Un prodotto sorprendente per performance, risultati e comfort – so che non ci credete perché avrete letto mille volte queste parole, ma dovete darmi fiducia, soprattutto se si parla di prodotti che hanno un certo costo, come questo (42,90 euro, in vendita da Sephora) vi dico il vero.

A partire dalla texture, morbidissima, super gradevole e impalpabile e non grassa, questo fondotinta ultra mat svolge al meglio tutte le funzioni che ci si possa aspettare da lui: uniforma, illumina, dura tutto il giorno e non fa nessun effetto “mascherone”. L’unica pecca: il formato. 30 ml finisco subito – se si usa una volta al giorno, a volte due, praticamente in due settimane lo avrete terminato.

LUNGA VITA (AL MAKE UP) – Max Factor, Loose Powder

 Max Factor, Loose Powder

Alla fine indossare la terra non piace a tutte, ma qualcosa per “bloccare” il fondotinta sul viso bisogna pur metterlo – o comunque, se non lo fate, fatelo! Io, allora, opto per una cipria traslucida e ho scelto, su consiglio della mia amica e make up artist, Rossella Villa, Loose Powder di Max Factor (18,50 euro, in vendita da Douglas). Impalpabile, leggera, ma efficace, aiuta a mantenere un aspetto curato più a lungo fissando il fondotinta, uniforma l’incarnato e lo rende più fresco. Non secca la pelle, ma al contrario “asciuga” e rende i pori meno visibili. Un gesto, quello della cipria, che potrebbe sembrare insignificante, ma non lo è affatto.

THE LINES – Clarins, Crayon Khôl

Clarins, Crayon Khôl

Dopo averne provate un milione nella mia carriera di donna che si trucca al meglio delle sue possibilità, ho scelto (da anni): la mia matita nera preferita è, e rimane, il crayon khol di Clarins (16 euro, in vendita da Sephora).

Il motivo è semplice e riassumibile nel fatto che si stende benissimo, ha un tratto ben definito, è dotata di pennellino sfumino, è long lasting, non sbava. Non ultimo pregio: dura, nel senso che è un buon investimento. Non trovo difetti da segnalare.

BATTITO DI CIGLIA – diego dalla palma, Mascara Tube

diego dalla palma, Mascara Tube

Anche di mascara ne ho provati assai, ma quello che sto usando attualmente mi sta dando grande gioia sia per come di indossa, sia per come si toglie. Mascara Tube di diego dalla palma è, infatti, ideale per chi vuole struccarsi veramente con facilità – talmente tanta facilità che basta acqua tiepida e una leggera pressione perché si elimini in un unico gesto.

Ovviamente io consiglio di struccarsi sempre con i giusti prodotti e non solo con l’acqua, ma anche questo è un plus valore. A livello di resa sugli occhi, invece, è davvero un gran mascara volumizzante che rende pieno lo sguardo anche a chi, come me, ha pochissime ciglia chiare. Non fa grumi, non sbava, è deep dark.

A me piace molto e costa pure poco (22,50 euro).

PINK LOVER – Nars, Blush Orgasm

Nars, Blush Orgasm

È il blush più venduto in America ed è anche il mio preferito. Lo dice il nome stesso che è una goduria. Il blush di Nars nella tonalità Orgasm (32 euro) ravviva il colorito, è miscelabile, non si perde durante il corso della giornata ed è davvero molto molto naturale – non apprezzo proprio chi indossando il buon vecchio fard sembra una specie di clown o una bambola assassina.

Comunque il blush è la svolta. Ci sono quelle che dicono che le sopracciglia “cambiano la faccia”, ecco secondo me è il blush che dà tutto un altro passo all’aspetto finale del trucco. Ormai non riesco più a uscire senza una passata di blush leggero sulle guance. Ognuno ha le sue fisse d’altra parte.