maggio 21, 2018 0 Comments Fashion, Mix & Match

#DGDDIO Dirk Gently: detective di investigazione olistica

Come avere look fighi e strampalati nello stesso tempo

Maggio è un mese pazzerello, quest’anno più che mai, e sull’onda di questa eccitazione, da quasi estate a quasi autunno, vi propongo una nuova serie per la rubrica Mix & Match.

Title: Dirk Gently, agenzia di investigazione olistica: Originale Netflix – 2 stagioni -2016 – Max Landis

“L’eccentrico e inesperto detective Dirk e il suo riluttante assistente Todd cercano di risolvere pericolosi misteri soprannaturali… procedendo un po’ a caso.”

Si potrebbe spiegare a grandi linee il tutto con una frase: “Dirk Gently” è un loop temporale in cui circolano personaggi strampalati che agiscono senza nessuna logica. La struttura di questa serie targata Netflix assomiglia ad un gigantesco puzzle formato da tanti pezzi che vanno connessi tra loro, tante storyline con al centro altrettanti personaggi che agiscono soli, in coppie o anche in gruppo, ma che non sempre palesano come o quando potrebbero venire in contatto ed inserirsi nella storia principale.

Firmata da Max Landis, ma tratta dai romanzi di Douglas Adams, la storia che viene raccontata è allo stesso tempo puramente distopica e puramente fantasy – cioè inclassificabile in un solo genere, così come lo erano le opere del suo primo creatore.

Il personaggio di fantasia Dirk Gently nasce dalla mente geniale di Douglas Adams, vate di Guida galattica per autostoppisti, che ha firmato una manciata di storie su una misteriosa figura, l’investigatore Dirk Gently appunto, protagonista di avventure letterarie folli e – apparentemente – sconclusionate in “Agenzia di investigazione olistica”, “La lunga oscura pausa caffè dell’anima” e “Il salmone del dubbio” (incompiuto).

Max Landis, dal canto suo ha sceneggiato alcune puntate del Doctor Who, cult di fantascienza, incentrate sul detective londinese specializzato nella risoluzione dei casi tramite “metodo olistico”

Dirk Gently vive in una Seattle contemporanea, sbarcando il lunario come detective specializzato in casi risibili – solitamente inerenti a gattini scomparsi e mariti fedifraghi.

Todd, fattorino di un hotel laureato sommerso dal senso di inadeguatezza, dalla frustrazione e dal peso di una sorella affetta da una malattia eccentrica che lui stesso si era furbamente auto diagnosticato. Il minuto e solitario trentenne si ritrova soverchiato dal coinvolgimento, suo malgrado, nella frenetica ricerca di indizi di Dirk, inspiegabilmente attratto da quest’ometto anonimo e perennemente fuori posto, che costringe a diventare suo partner.

I look sfoggiati dai due protagonisti sono decisamente eccentrici, come tutto il racconto che li avvolge, o meglio, sconvolge.

Nella gallery un po’ di mix and match per essere personaggi un po’ strampalati, ma sempre fighi.


Share: